Blog: http://dscinema.ilcannocchiale.it

SKY CONTRO LA TASSA DI SCOPO

Sky si oppone alla tassa di scopo (prelievo di filiera). La pay tv italiana ha diffuso al Lido un ampio comunicato in cui rispedisce al mittente le pressioni, emerse nei giorni scorsi, per sottoporre anche la tv a pagamento  un prelievo fiscale sulla programmazione di film italiani. "Gli investimenti nel cinema italiano costituiscono già un impegno di notevole importanza. Tale impegno, che la pay tv è disposta ad accrescere in futuro, non può essere gravato da misure fiscali o altre forme di prelievo automatico. L'eventuale adozione di provvedimenti di questo tipo non possono che comportare un ridimensionamento della spesa di Sky in questo settore e una revisione degli impegni assunti nei confronti dell'industria cinematografica". Sky parte anche all'attacco del cinema italiano: "Tra i primi 100 incassi nelle nostre sale nella scorsa stagione solo 17 erano film italiani. Il problema sembra piuttosto quello di aumentare la qualità e la competitività del prodotto italiano. Se sarà in grado di portare più spettatori in sala, anche la pay tv pagherà più di quello che paga oggi".

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

L'Unità, 4 settembre 2006

Donne, il festival vi ignora ma voi ci siete?

di Gabriella Gallozzi

Quore rosa? Quest'anno solo due film di donne, al Lido mai un Leone d'oro alla carriera a una regista, e oggi le autrici mancano: colpa dei modelli imposti, dicono Marina Spada, Giovanna Gagliardo, la produttice Botti

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

E' stato proiettato oggi, nella sezione ORIZZONTI, il film di Gianluca Maria Tavarelli
NON PRENDERE IMPEGNI STASERA (Italia, 96', v.o. italiano, s/t in inglese) con Michela Cescon, Paola Cortellesi, Donatella Finocchiaro, Alessandro Gassman, Micaela Ramazzotti, Andrea Renzi, Giorgio Tirabassi, Luca Zingaretti

Il malessere di una generazione, quella di coppie e single quarantenni, ma soprattutto il mestiere di vivere con il tentativo di sopravvivere ai problemi, alle angosce, a tutti i guai che incontri ogni giorno.

Conferenza stampa


L'Unità - 5 settembre 2006
Quarantenni italiani sull'orlo di una crisi
di Gabriella Gallozzi

Dice il regista Tavarelli: "Siamo una generazione in transito. Troppo giovani per aver vissuto la stagione delle lotte politiche degli anni Settanta, troppo grandi negli anni Ottanta"

Pubblicato il 4/9/2006 alle 19.38 nella rubrica Venezia 63.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web